La Salute è il dovere primario di ogni Paese civile e diritto inalienabile di ogni cittadino

L’unione fa la forza? Riflessioni sul futuro delle società di Mutuo Soccorso. Harmonie Mutuelle e Mutua MBA a confronto

ANSI - Associazione Nazionale Sanità Integrativa e Welfare > News > L’unione fa la forza? Riflessioni sul futuro delle società di Mutuo Soccorso. Harmonie Mutuelle e Mutua MBA a confronto

Il mondo delle società di Mutuo Soccorso offre, a livello europeo, servizi sociali e sanitari a 230 milioni di cittadini, con 180 miliardi di euro di quote associative. Ma non esiste una normativa unica, e in alcuni Paesi il concetto di mutualità è più radicato che in altri. Con la crisi economica che ha coinvolto il vecchio continente negli ultimi anni, e il conseguente ripensamento del welfare, la sanità integrativa, e quindi anche le società di Mutuo Soccorso, si sta ritagliando un ruolo sempre più rilevante. Da anni al Parlamento europeo parlamentari di tutti i Paesi e di diversi orientamenti politici stanno lavorando insieme nell’Intergruppo per l’Economia sociale; tra i più importanti contributi prodotti, si può ricordare il rapporto di Iniziativa sull’Economia sociale di mercato per un maggiore riconoscimento culturale e giuridico di tutte le realtà del mondo associativo. A marzo del 2013 è stata anche approvata una risoluzione per chiedere alla Commissione europea di presentare delle proposte legislative per permettere alle mutue di operare su scala continentale e transfrontaliera. Sono tante le proposte a cui si lavora, tra cui la promozione di uno statuto della mutua europea, che rimuova gli ostacoli normativi che frammentano i mercati, ostacolando l’innovazione e le economie di scala.

L’obiettivo è garantire il diritto alla salute di tutti i cittadini. Integrando il sistema pubblico, intermediando la spesa sanitaria privata, le società di Mutuo Soccorso devono diventare un punto di riferimento importante nel campo della sanità.

Mutua MBA è la più grande mutua italiana per numero di soci e vanta una presenza su tutto il territorio nazionale equiparabile solo ad alcune delle più significative realtà presenti in Europa, ad esempio in Francia, dove l’importanza dello sviluppo dell’economia sociale e solidale può considerarsi ormai consolidata. Si fa riferimento in particolare ad Harmonie Mutuelle, che raggruppa le più grandi mutue francesi, con oltre 300 agenzie. In Francia Harmonie Mutuelle è un leader. Nata dalla fusione di cinque mutue, protegge la salute di quasi cinque milioni di persone. Anche Mutua MBA sta seguendo questa strada. Dopo la fusione con Mutua Evò, l’incorporazione di Mutua 1886 e Mutua Sarda, nel 2015 ha incorporato anche il Fondo FASV e nel 2017 si appresta inoltre ad integrare Cassa Mutua Cardea.  Forse è questa la strada giusta da seguire: unire le società di Mutuo Soccorso, unire i punti di forza di ciascuna mutua, con l’unico obiettivo di riportare la salute al centro. L’adesione di Mutua MBA a Confcooperative va esattamente in questa direzione: fare sintesi, e lavorare per la realizzazione delle migliori sinergie nel mondo mutualistico.

 

I numeri di Harmonie Mutuelle:

4,5 milioni di persone protette

541.000 aventi diritto al Sistema Sociale degli Indipendenti (RSI)

124.000 beneficiari della Copertura Malattia Universale Integrativa (CMUC)

44.000 aziende aderenti

2.000 delegati eletti dai membri

4.600 dipendenti e collaboratori

2,5 miliardi di raccolta premi malattia

Più di 300 agenzie sul territorio

Una rete di oltre 6.000 operatori sanitari con Harmonie Services Mutualistes .

Harmonie Mutuelle è nata dalla fusione delle mutue Harmonie Mutualité, Prévadiès, Mutuelle Existence, Santévie e SPHÉRIA Val de France, con l’obiettivo di rispondere efficacemente ai bisogni degli aderenti, in un contesto economico difficile.

Insieme ad altre mutue (Agrume, Mare-Gaillard, Harmonie Fonction Publique e la France Mutualiste), fa parte dell’ Union Harmonie Mutuelles.

 

 La storia di Harmonie Mutuelle

2004: Prévadiès e Harmonie Mutualité creano L’Union Harmonie Mutuelles, che si propone di dare una risposta comune alle sfide dell’ambiente e ai bisogni degli associati.

2005: Releya aderisce all’Union Harmonie Mutuelles.

2007: La MNAM (Mutuelle Nationale Aviation Marine) si unisce all’Union Harmonie Mutuelles.

2008: Altéis Mutuelles aderisce all’Union Harmonie Mutuelles.

2009: Mutuelle Existence aderisce all’Union Harmonie Mutuelles.

2011: Le mutue SMAR (Mutuelle du ministère de l’Agriculture), Santévie (Midi-Pyrénées), SPHERIA Val de France (Centre-Bourgogne & IDF) e Mare-Gaillard (Antilles françaises) si uniscono all’Union Harmonie Mutuelles.

2012: Le Assemblee di Harmonie Mutualité, Mutuelle Existence, Prévadiès, Santévie e SPHERIA Val de France approvano a giugno la fusione che dà vita ad Harmonie Mutuelle. La Mutuelle Mare-Gaillard, la MNAM, la SMAR, mutue membre dell’Union Harmonie Mutuelles, non hanno partecipato alla fusione ma hanno conservato il loro posto in seno all’unione.

 

Le altre mutue dell’Union Harmonie Mutuelles

Harmonie Fonction Publique: è nata dell’avvicinamento delle 2 mutue di funzionari pubblici, la MNAM e la SMAR. Harmonie Fonction Publique è anche una mutua dedicata con “MNAM OM” (Opere Mutualistiche), che gestisce 6 centri odontoiatrici, 7 centri ottici, 4 centri di apparecchi acustici e 2 laboratori odontotecnici. È operativa dal 1° gennaio 2014.

Harmonie Fonction Publique in numeri:

Più di 200.000 persone protette

283 dipendenti e collaboratori

14 agenzie sul territorio

135 milioni di premi malattia

25 milioni di premi infortuni

 

Agrume Groupe Harmonie: nella sua Assemblea Generale del 30 gennaio 2013, il gruppo mutualistico AGRUME ha deciso e approvato la sua adesione all’Union Harmonie Mutuelles. Essendo aderente all’Union Harmonie Mutuelles, Agrume Groupe Harmonie si dota di mezzi per poter garantire, ai soci, i suoi impegni e i suoi servizi.

Agrume Groupe Harmonie in numeri:

50 mutue aderenti

1.300.000 persone protette

150 delegati

 

Mutuelle “Mare Gaillard”: questa mutua specializzata nella malattia, infortunio e vita fa parte dell’Union dal 2011 e copre i 3 dipartimenti d’oltremare francesi: Guadalupa, Martinica e Guyana francese.

La mutua Mare-Gaillard in numeri:

Oltre 96 000 persone protette

163 aziende aderenti

44 collaboratori

15 agenzie

 

I numeri di Mutua MBA:

Oltre 2.000 promotori Mutualistici

1 centrale salute

Oltre 40 Operatrici di Call center

Oltre 350.000 assistiti

70 milioni di contributi

Network convenzionato di oltre 3.000 strutture sanitarie e oltre 300 Cooperative Sociali

Oltre 180.000 richieste di rimborso lavorate ogni anno.

 

La storia di Mutua MBA

2007: a dicembre nasce Mutua MBA

2011: ad agosto, MBA incorpora Mutua Evò.  A ottobre 2011, MBA insieme alla più grande Cassa di Assistenza Sanitaria CASPIE (nota come la cassa dei dipendenti Pubblici dal 1979) è tra i fondatori di ANSI (Associazione Nazionale Sanità Integrativa).

2012: a settembre, la “Mutua 1886” viene incorporata in MBA. A dicembre, tocca alla Mutua Sarda entrare a fare parte di MBA.

2015: a novembre, MBA incorpora FASV di Assolombarda.

2017: viene approvato il progetto di fusione per incorporazione della Società di Mutuo Soccorso Cassa Mutua Cardea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *